Notizia

Studi: come le infezioni da Helicobacter portano al cancro allo stomaco


Il cancro allo stomaco può essere causato da batteri
I batteri del genere Helicobacter pylori possono essere valutati come un potenziale fattore scatenante per il cancro allo stomaco. In un recente studio, scienziati del Berlin Charité sono stati in grado di mostrare come le infezioni del batterio possano essere responsabili dello sviluppo del cancro allo stomaco.

Gli scienziati hanno recentemente svelato i meccanismi con cui le infezioni da Helicobacter pylori contribuiscono allo sviluppo della gastrite. Ora i ricercatori di Charité - Universitätsmedizin Berlin sono stati anche in grado di dimostrare che le infezioni da Helicobacter pylori possono scatenare il cancro allo stomaco. Gli scienziati hanno pubblicato i loro risultati sulla rivista specializzata "Nature".

Aumento della divisione cellulare nel tessuto infetto
Le infezioni con il batterio gastrico Helicobacter pylori sono diffuse, secondo lo Charité, e sono considerate il fattore di rischio più importante per lo sviluppo del cancro gastrico. Tuttavia, finora non è stato chiarito in che modo le infezioni da Helicobacter aumentano il rischio di cancro gastrico. "Dopo un'infezione, vi è una maggiore divisione cellulare nel tessuto infetto a causa di un meccanismo ancora sconosciuto", spiegano gli scienziati. Il team di ricerca attorno al Dr. Michael Sigal e Prof. Dr. Thomas F. Meyer, direttore del Max Planck Institute for Infection Biology, è stato ora in grado di decodificare questo processo per la prima volta.

Associato alla rigenerazione accelerata delle cellule staminali nelle ghiandole gastriche
Era già noto che le ghiandole nello stomaco hanno una capacità rigenerativa particolarmente elevata e vengono completamente sostituite ogni una o due settimane. Rimase discutibile come l'infezione batterica possa portare a cambiamenti a lungo termine in queste circostanze. In collaborazione con scienziati del Max Planck Institute for Infection Biology di Berlino e della Stanford School of Medicine in California, il team di ricerca guidato dal Dr. Michael Sigal della clinica medica con particolare attenzione all'epatologia e alla gastroenterologia presso lo Charité di Berlino sta ora dimostrando come "un'infezione da Helicobacter può essere responsabile dello sviluppo del cancro gastrico". La rigenerazione delle cellule staminali è stata stabilita all'interno delle ghiandole gastriche.

Più cellule con potenziale di cellule staminali
Secondo i ricercatori, sotto l'influenza dei batteri, aumenta il numero di cellule con potenziale di cellule staminali e con esse il rischio di un cambiamento patologico. "Nella base delle ghiandole ci sono cellule staminali di lunga durata che generano costantemente nuove cellule", spiega il Dr. Sigal. Lo scopo dello studio era di determinare la loro identità e anche i processi che controllano la loro rigenerazione. A tal fine, le cellule staminali dello stomaco sono state esaminate in un modello animale, con l'aiuto di nuove tecniche sensibili, le molecole nel tessuto dello stomaco potevano essere visualizzate in alta risoluzione. Lo Charité riporta che “era possibile immaginare molecole che regolano le cellule staminali e mostrare la loro vicinanza spaziale all'area delle cellule staminali.

Alcuni enzimi influenzano significativamente la funzione delle cellule staminali
Gli scienziati hanno anche utilizzato un modello di infezione da Helicobacter pylori che imitava i primi stadi dello sviluppo del cancro negli esseri umani e ha condotto esperimenti utilizzando i cosiddetti organoidi (colture cellulari derivate da cellule staminali umane e animali direttamente dal tessuto dello stomaco). La caratterizzazione delle cellule staminali ha mostrato che esistono due diversi tipi di cellule staminali nello stomaco. Entrambi sono positivi per il marker Axin2. Inoltre, secondo le loro stesse dichiarazioni, gli scienziati "hanno scoperto che le cellule che si trovano direttamente sotto le ghiandole producono una molecola specifica chiamata R-spondina 3." Questo ha un'influenza significativa sulla funzione delle cellule staminali e attiva la divisione cellulare in una sottopopolazione delle cellule staminali, che aumenta il tasso di rigenerazione delle ghiandole gastriche.

Finora i batteri scatenati dal cancro sono stati sottovalutati
Secondo i ricercatori, l'infezione da Helicobacter pylori porta ad un aumento della produzione di R-spondina e ad un aumento dell'attività delle cellule staminali, con il sospetto che un aumento a lungo termine della divisione delle cellule staminali promuova direttamente lo sviluppo del cancro. Mentre è noto da tempo che alcuni virus possono scatenare il cancro introducendo geni nella cellula ospite, solo recentemente i batteri sono stati studiati come possibili fattori scatenanti del cancro. I meccanismi sottostanti sono meno chiari. "Ora le squadre attorno al Dr. Sigal e il Prof. Meyer, in collaborazione con altri partner di cooperazione, hanno superato il dogma che aveva precedentemente applicato che le infezioni batteriche avrebbero colpito solo le cellule in superficie ”, ha affermato Charité.

Base per lo sviluppo di nuovi approcci terapeutici?
"L'Helicobacter pylori provoca un'infezione permanente e aumenta il numero di cellule di lunga durata con potenziale di cellule staminali nelle ghiandole gastriche", spiega il Dr. La velocità della divisione delle cellule staminali è aumentata, il che alla fine porta a cambiamenti patologici nell'epitelio. Il presente studio fornisce una migliore comprensione dei meccanismi che possono scatenare il cancro gastrico e fornisce anche "informazioni più generali su come le infezioni batteriche croniche possono interrompere la funzione dei tessuti e quindi aumentare il rischio di cancro", aggiunge il Prof. Meyer. A lungo termine, i risultati attuali possono anche aiutare a far progredire lo sviluppo di migliori approcci terapeutici, sperano i ricercatori. (Fp)

Informazioni sull'autore e sulla fonte



Video: H. Pylori Detection with BreathID Hp Breath Test System (Novembre 2021).