Notizia

I diabetici hanno un rischio maggiore di morire a causa degli effetti dell'influenza


Per precauzione, i diabetici dovrebbero sottoporsi a una vaccinazione antinfluenzale?

Quando le persone hanno l'influenza, di solito si sentono deboli per alcuni giorni e soffrono di vari effetti negativi, come mal di testa e nausea. I ricercatori hanno ora scoperto che i diabetici hanno maggiori probabilità di avere complicazioni pericolose che possono persino portare alla morte.

L'influenza può avere conseguenze pericolose, specialmente per i diabetici. Le persone colpite hanno il triplo del rischio di morire di influenza rispetto alle persone sane. In uno studio dell'Imperial College di Londra gli scienziati hanno scoperto che la vaccinazione antinfluenzale riduce la probabilità di morte per i diabetici e può prevenire il trattamento ospedaliero. I risultati dello studio sono stati pubblicati sul Canadian Medical Association Journal.

Epidemia di influenza in Australia

L'Australia è attualmente alle prese con una forte epidemia di influenza. Tra giugno e settembre 2017, il numero di infezioni influenzali è stato molto più elevato rispetto alla media degli ultimi 15 anni. Inoltre, il decorso e il tasso di complicanze verificatesi è stato molto più drastico. Ciò è andato così lontano che alcuni malati sono morti per l'infezione.

Morti in Australia causate dall'influenza

L'influenza può effettivamente avere conseguenze così gravi per le persone colpite che ne muoiono. Ad esempio, una ragazza di soli otto anni è morta di recente a Melbourne. Questa morte era dovuta all'influenza. Inoltre, un uomo di 50 anni è morto dopo essere stato ricoverato in ospedale quattro giorni dopo i primi sintomi dell'influenza. Lì ha ceduto all'infezione con i virus A (H3N2).

Australia: due volte e mezzo il numero di casi di influenza rispetto all'anno precedente

Allo stato attuale, 167.000 casi di influenza sono stati confermati in Australia da test in vari laboratori. Rispetto all'anno precedente, si tratta di due volte e mezzo il numero di malattie, affermano gli esperti. Il decorso dell'epidemia nell'emisfero meridionale è un fattore prognostico per i professionisti medici. Ora sospettano che all'inizio del 2018 sia prevista un'ondata di influenza molto forte in Europa.

I diabetici sono particolarmente a rischio

Malattie infettive come l'influenza portano ad un aumento dello stress fisico, specialmente nei diabetici. Questo stress a sua volta aumenta la probabilità di complicazioni pericolose. Alcuni esperti dell'Istituto per la ricerca sul diabete dell'Helmholtz Zentrum München hanno già identificato un'importante connessione tra infezione e diabete. Le cosiddette malattie infettive possono causare complicazioni nei diabetici e nel diabete rende le persone più suscettibili alle infezioni.

Il sistema immunitario dei diabetici non funziona in modo efficiente

Le gravi malattie infettive possono persino portare alla necessità di terapia insulinica nelle persone con diabete di tipo 2. Se il corpo ha alti livelli di zucchero nel sangue, l'eccesso di glucosio si lega a componenti importanti del sistema immunitario. Questo rende il sistema immunitario del diabetico molto meno efficiente. Se c'è una malattia infettiva, ciò significa che il flusso sanguigno verso le persone colpite non è ottimale.

I diabetici hanno tre volte più probabilità di morire di influenza

Se la circolazione sanguigna è disturbata, i vasi più piccoli delle persone colpite soffrono di più. Con un flusso sanguigno insufficiente, vengono resi disponibili in modo permanente troppi nutrienti e meno ossigeno. Nel loro studio, gli scienziati hanno scoperto che i diabetici hanno un rischio molto maggiore di morire di influenza. Questo rischio è circa tre volte più alto nelle persone con diabete rispetto alle persone sane.

Un'infezione riduce l'efficacia dell'insulina?

Gli esperti sospettano che l'efficacia dell'insulina possa essere ridotta in caso di infezione acuta. Di conseguenza, i valori di zucchero nel sangue possono essere permanentemente in un intervallo molto elevato. Quando il livello di zucchero nel sangue aumenta, il corpo umano espelle il glucosio attraverso i suoi reni. Attraverso questo processo, il corpo scompone molta acqua. Questo a sua volta fa aumentare ulteriormente la febbre esistente o un aumento della temperatura corporea. È quindi molto importante per le persone colpite che bevano sempre abbastanza liquidi.

I diabetici hanno difficoltà a controllare la glicemia durante l'influenza

I diabetici di tipo 2 dovrebbero assolutamente pensare alla vaccinazione contro l'influenza. La malattia influenzale crea troppo stress per il corpo umano. Questo stress può avere un impatto particolarmente forte sui diabetici che spruzzano insulina. Tali diabetici hanno difficoltà a tenere sotto controllo il livello di zucchero nel sangue durante l'influenza. La malattia porta al fatto che i diabetici affetti hanno bisogno di molta più insulina.

La vaccinazione potrebbe ridurre il rischio di diabete

Se la persona interessata non mangia regolarmente cibo sufficiente a causa della sua malattia, ciò può provocare la cosiddetta ipoglicemia (basso livello di zucchero nel sangue). Le fluttuazioni dei livelli di zucchero nel sangue possono quindi causare gravi complicazioni. L'indagine ha rilevato che il rischio esistente di morte o la probabilità di un trattamento ospedaliero di diabetici di tipo 2 possono essere ridotti con una vaccinazione antinfluenzale.

Per il loro studio, i medici analizzano i dati di circa 125.000 persone con diabete di tipo 2

Lo studio ha analizzato i dati di circa 125.000 persone con diabete di tipo 2. I risultati hanno mostrato chiaramente che la vaccinazione porta ad un rischio ridotto del 19% di infarto miocardico acuto. Riduce anche la possibilità di avere un ictus del 30 percento. I diabetici vaccinati hanno anche un rischio ridotto del 22% di sviluppare malattie cardiache. Inoltre, le persone vaccinate hanno il 24 percento in meno di probabilità di morire per gli effetti dell'influenza. (come)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Dottor Valter Longo: Alla tavola della longevità (Novembre 2021).