Notizia

Ricercatori: i medici hanno attivato cellule killer naturali nella lotta contro il cancro


Le cellule del corpo vengono modificate e quindi distruggono più efficacemente le cellule tumorali
I nostri corpi combattono costantemente lo sviluppo di cellule che potrebbero successivamente portare a tumori. Se questo processo è disturbato, il cancro può svilupparsi liberamente dentro di noi. I ricercatori stanno ora cercando di scoprire quali opzioni abbiamo per attivare le nostre cosiddette cellule natural killer. Questi potrebbero quindi distruggere tutte le cellule devianti nel nostro corpo. Questo ci proteggerebbe dalle pericolose conseguenze del cancro.

Al giorno d'oggi il cancro è una malattia comune. Molte forme di cancro hanno conseguenze fatali, quindi non sorprende che i ricercatori stiano cercando modi per combattere con successo il cancro. Gli scienziati del Walter and Eliza Hall Institute, in collaborazione con i medici del Queensland Institute of Medical Research, hanno scoperto che negli esseri umani esistono cosiddette cellule killer naturali. Questi distruggono le cellule mutate e innaturali e quindi proteggono dal cancro. Gli autori hanno pubblicato i risultati delle loro ricerche sulla rivista "Nature Immunology".

Le cellule NK localizzano cellule devianti, potenzialmente pericolose
Le cellule natural killer (cellule NK) esistono per identificare e quindi distruggere tutte le cellule anormali nel nostro corpo prima che queste cellule si sviluppino in tumori o prima che l'infezione possa diffondersi, afferma il Dr. Sandra E. Nicholson. Tali cellule sono una parte importante del nostro sistema immunitario perché individuano le altre cellule che potrebbero costituire un pericolo per la salute. Ad esempio, questo accade quando le cellule sono infettate da virus o si sviluppano in una cellula cancerosa, afferma il medico. Tuttavia, è noto che le cellule anomale a volte fuggono dal sistema immunitario e poi si sviluppano in cancro, aggiungono i ricercatori.

I medici stanno modificando le cellule NK per renderle ancora più efficaci
I ricercatori hanno identificato un tipo di freno proteico nelle cellule killer naturali che controlla le loro capacità e consente loro di distruggere le cellule tumorali bersaglio. In un modello sperimentale, i medici hanno rimosso questo freno. Di conseguenza, le cosiddette cellule NK erano in grado di proteggere meglio il corpo dal melanoma metastatico. Le cellule killer naturali necessitano di un fattore di crescita chiamato interleuchina 15 (IL15) per l'attivazione, spiegano i medici. Una proteina inibitrice all'interno delle cellule natural killer limita la capacità delle cellule NK di reagire all'IL15 e quindi uccidere le cellule cancerose pericolose, aggiungono gli esperti.

Le proteine ​​inibiscono la reazione delle cellule Nk
Identificando per la prima volta esattamente come questa proteina inibisce le risposte delle cellule NK, i medici sperano ora di sviluppare un farmaco che migliorerà la risposta delle cellule NK a questo fattore di crescita. In questo modo, i malati di cancro potrebbero combattere il cancro con il proprio sistema immunitario, spiegano gli scienziati. Si tratta di capire come le cellule NK dei singoli pazienti possono essere attivate per rafforzare il sistema immunitario del paziente, Dr. Huntington. Siamo fiduciosi che la nostra ricerca porterà a nuove immunoterapie che attivano le cellule killer naturali del corpo e quindi le mantengono in uno stato molto attivo e quindi combattono il cancro in modo più efficiente e specifico, aggiunge il medico. (come)

Informazioni sull'autore e sulla fonte



Video: Natural Killer e linfociti dellimmunità innata (Novembre 2021).